martedì 4 febbraio 2020

These are things I shouldn’t say

The Radio Dept. - The Absence of Birds

Like the drum beat
Like the noise
Loves the concrete
I hope this voice while it still lingers
This song
Escapes the tape
To reach your distant ears where it belongs


C'è un'assenza che scintilla in alcune delle migliori canzoni dei Radio Dept., o forse nella stessa intera idea di band che si sono costruiti negli ultimi due decenni. C'è tutta una poesia dell'elusività che appartiene, con una nettezza nordica, unicamente ai Radio Dept, e che mi ha travolto dal primo momento in cui li abbiamo visti, ancora acerbi e impacciati, e che sono riusciti a far crescere e maturare insieme a loro.
Oggi è uscita una nuova canzone e io, ancora una volta, sono stato travolto dalla commozione. Con tutto quello che di negativo, confuso e sconfortante ci è arrivato addosso, in pochissimo tempo, dall'inizio di questo 2020, era quasi inevitabile che mi venissero gli occhi lucidi a leggere: "Hi everyone, in about 10 minutes we will announce the release of our new single". Ne avevo bisogno. Non ho ancora smesso di farlo suonare in loop. Ho mandato immediatamente messaggi imbarazzanti a tutti, pieni di emoticon con lacrime e feste. Ho ricevuto una risposta bellissima: "come fanno a rimanere sempre così puri?". Non lo so, è un suono che fa parte di me, non riesco ad avere distanza critica: "Just playing through these tapes / Til it gets light outside".
The Absence Of Birds è una di quelle loro canzoni morbide, una di quelle meno politiche ma non per questo meno emozionanti, sulla linea di Against The Tide oppure I Want You Feel The Same. E infatti, racconta il trio di Malmö, anche questa "is a song about missing someone. And about forcing the hand of chance to make new and unexpected things happen". Sono ancora qui, come "strange things will happen" oppure "this thing was bound to happen". Succede ancora. Mancano gli uccelli nel cielo, ma la canzone si solleva da quella strada, "just wish I was close to you", e i Radio Dept. sono ancora qui.

Nessun commento: