mercoledì 11 giugno 2003

Fucking little bastard (un loop)

Questa sera mi sento come quella poesia che cominciava con "Amore non ce la faccio" e che a te piaceva tanto.
Qui almeno non sono catastrofi, se non quelle della noia e della pigrizia impenitente. E peggio, tutte private, che non vale la pena davvero.
E' che non basta più un intero Hatful of hollow come tanti anni fa, anche se potrei cantarti ancora tutte le parole.
E' che ho sentito Fucking little bastard degli Arab Strap sdraiato per terra e sudato com'ero, e io non ne so nulla ma mi ha spaccato dentro quel poco che c'era, e ho premuto repeat.

Nessun commento: