venerdì 24 ottobre 2008

"Anybody need time out to blog?"

Oxford Collapse
L'altro giorno sul New York Times c'era un articolo intitolato "This is the music of the blogs". Non parlava di quanto è cattiva la Rete, di mp3 o di pirateria. Raccontava di una giornata alla CMJ Music Marathon - uno dei festival più importanti degli USA - interamente passata a seguire live, eventi e party organizzati o patrocinati da blog musicali: "both blogs and indie-rock are part of the long tail, the countless choices beyond blockbusters that are now infinitely more visible thanks to the Internet".
Ora, potremmo anche cominciare a fare paragoni con la situazione dalle nostre parti, ma è venerdì: perché angustiarsi proprio all'inizio del weekend? Meglio non prendere tutta la faccenda troppo sul serio e sperare di avere lo stesso sense of humour degli Oxford Collapse.
Durante uno di questi concerti, trovandosi di fronte una folla di hipster impegnati più a scattare foto digitali e a prendere appunti che a ballare, la band di Brooklyn tra una canzone e l'altra ha chiesto al pubblico se aveva bisogno di una pausa per andare ad aggiornare il blog.

Gli Oxford Collapse hanno pubblicato quest'anno l'ottimo Bits, loro quarto album e secondo per la Sub Pop, uno dei dischi della mia estate.
Nel prossimo mese di febbraio saranno in tour in Italia: martedì 3 al Boulevard Café di Bolzano, mercoledì 4 al Rocket di Milano, giovedì 5 al Locomotiv Club di Bologna, venerdì 6 al Sinister Noise di Roma e sabato 7 al Mono di Pescara.

>>>(mp3): Oxford Collapse - Search Party (live on Daytrotter)
>>>(mp3): Oxford Collapse - Quiet Man (live on Daytrotter)

1 commento:

Valido ha detto...

Il mio primo ep autoprodotto scaricabile gratuitamente dal myspace si chiamera' "Blog this!" - l'avete letto qua per primi