lunedì 25 febbraio 2008

Too sexy for my kids

Sexy Kids
Prima o poi bisognerà rivalutare tutta la questione The Royal We sotto una diversa luce. La "prematura scomparsa" del gruppo di Glasgow, infatti, sta funzionando da detonatore per altre interessanti scoperte musicali della scena scozzese.
Dopo i Correcto, ecco la mia ossessione degli ultimi giorni: i Sexy Kids, che non a caso vedono nelle proprie file l'infaticabile Patrick Doyle.
A fargli da contrappunto ci sono la voce e le tastiere di Roxanne Clifford. Qui si gioca gran parte del fascino della band, che al primo ascolto riporta alla mente la gioiosa instabilità dei Bis, certi spigoli dei Life Without Buildings o le feste dei Bearsuit, ma senza la stessa irruenza rumorosa. In sostanza, melodie indiepop con approccio immediato e punk, per il puro gusto di divertirsi.
In rete non si trovano molte altre informazioni su di loro, grazie anche un nome che non agevola di certo Google. Di recente hanno aperto qualche data per gli Enon, mentre i Franz Ferdinand sono stati visti tra il pubblico ai loro concerti. Sembra poi che sia all'orizzonte ("perhaps") un sette pollici sulla storica label Slumberland. Per ora godetevi un paio di demo, tra cui la contagiosa Sisters Are Forever and I Am, che non mi esce più dalla testa.

>>>(mp3): Sexy Kids - In A Box In A Bag
>>>(mp3): Sexy Kids - Sisters Are Forever and I Am

1 commento:

Anonimo ha detto...

Graeme suonava con i Mogwai