lunedì 19 novembre 2018

Time did everything it had to do

Рыцарь Диких Яблок

Il loro nome in caratteri cirillici è Рыцарь Диких Яблок. Secondo Google si legge "Rycar' Dikih Jablok" e a quanto ho capito significa "il cavaliere delle mele selvatiche". Se qualcuno passa ancora di qui e sa il russo può correggermi.
Provengono da San Pietroburgo, in alcune fotografie sono in tre, in altre in quattro, ogni tanto c'è una ragazza alla batteria. Non trovo molte altre informazioni su di loro, ma in fondo non importa troppo, dato che sul loro Bandcamp c'è già tutto quello di cui ho bisogno. Indiepop dal carattere dolente, le sfumature più twee di certi vecchi Motorama, se vogliamo indicare un riferimento di loro connazionali. A volte innestano qualche violino o vecchi synth per ammorbidire quelle austere melodie. I loro testi sembrano popolati da rovine, luoghi deserti e palazzi abbandonati, l'unica cosa che ci ha lasciato il passato, e mentre noi cerchiamo di continuare ad amare una natura indifferente torna a prendersi il proprio spazio. Il loro ultimo singolo si intitola (più o meno) "Fine delle vacanze", ma per me è l'inizio di un nuovo innamoramento.







1 commento:

m ajmal ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.