venerdì 9 dicembre 2016

Première: Baseball Gregg - "Food Is Gross"!

Baseball Gregg - 'Ciao For Now'

Sono passati solo pochi mesi da quando i Baseball Gregg annunciavano l'estate con il loro album d'esordio Vacation, titolo che non poteva essere più adatto per una raccolta di canzoni super morbide, tra easy listening da crociera e malinconie dream pop. Ora, a sorpresa, nel cuore dell'inverno, tornano con un nuovo EP di cinque tracce, in cassetta e digitale, come sempre su Barberia Records (già in pre-order qui)
Ciao For Now ha la particolarità di essere nato quando, per la prima volta, sono riusciti a suonare assieme sullo stesso palco Luca Lovisetto e Sam Regan, le due metà dei Baseball Gregg, residenti rispettivamente a Bologna e Stockton, California. Per questo nuovo EP la loro scrittura ha preso una deriva synth pop molto più giocosa e scanzonata, perfettamente calzante al loro stile surreale, sempre in bilico tra ironia e inquietudine. L'intenzione dichiarata è quella di "rivestire di una patina lucida e al contempo straniante l'intera opera", andando a cercare riferimenti come XTC, Yellow Magic Orchestra e il nostro Franco Battiato più classico. L'obiettivo è raggiunto, ma vorrei aggiungere un altro nome, che non poteva non venirmi in mente al volo ascoltando Ciao For Now: i Baseball Gregg si candidano in via definitiva a credibili eredi di una band fondamentale per questo blog, gli svedesi Suburban Kids With Biblical Names, aggiungendo alla musica quel loro peculiare tocco caldo e indolente al tempo stesso.
In fondo, i BG ormai me li immagino proprio come in questa fantastica copertina (opera di Steficometa Art Page), tra colori a pennarello vivaci e un po' acidi, e un paesaggio vacanziero pieno di luce, ma con quella punta di imprevedibile e di bizzarro mistero che si nasconde dietro gli occhiali da sole, che non sai bene quando e come potrà saltare fuori.
È quindi davvero un grande piacere oggi potervi offrire da queste pagine la première esclusiva di Food Is Gross, la seconda clamorosa traccia di Ciao For Now:


Nessun commento: