mercoledì 21 settembre 2016

Tangible Excitements!

Tangible Excitements!

Mi piacciono i nomi dei gruppi con i punti esclamativi, una moda che aveva raggiunto il suo frivolo picco forse una decina di anni fa, subito dopo la moda dei nomi che cominciavano con "The", ma prima di quella dei lupi e degli orsi. In pochi casi come quello dei Tangible Excitements!, però, il punto esclamativo sembra così necessario e legato al sound che racchiude. I Tangible Excitements! sono una specie di supergruppo indiepop nato da Scott Stevens dei Summer Cats (australiani su Slumberland), Mark Monnone dei Lucksmiths e Stewart Anderson, già Boyracer e fondatore della label Emotional Response (su cui la scorsa primavera uscì il loro esordio in split con i Ginnels). Per questa seconda prova su sette pollici si aggiunge Louis Richter (anche lui nei Lucksmiths, poi Mid-State Orange) e il risultato sembra guadagnarne ancora di più in coesione ed efficacia (e riesce a piazzare in scaletta una bella cover di Puzzle Pieces dei Tiger Trap). Muddled Whine, la canzone che apre il Lato A è davvero quanto di più solare e carico di entusiasmo si possa immaginare stipato dentro due minuti di musica (e qui un bel punto esclamativo!):


Tangible Excitement! - Muddled Whine

Nessun commento: