lunedì 8 luglio 2013

Why, oh why, I think I love you

Shannon and the Clams - 'Dreams in the Rat House'

Il primo fine settimana di luglio ha emesso il suo verdetto: il mio disco-da-braccio-fuori-dal-finestrino di questa estate 2013 sarà Dreams In The Rat House di Shannon & The Clams. Certo, sarebbe più appropriato se la macchina fosse una Cadillac e la strada una statale che scende verso il mare di Santa Monica. Ma l'energia di queste dodici canzoni è così travolgente che tutto funziona a meraviglia lo stesso. Doo-woop, rock'n'roll, surf, garage... qui dentro c'è di tutto, da Buddy Holly alla Motown, le feste di fine anno della high-school e Wolfman Jack alla radio, ma non ridurrei la musica del trio proveniente da Oakland a "semplice" revival. La voce della bassista Shannon Shaw è qualcosa che dovete sentire, si strappa via da chitarre polverose e 45 giri sepolti dentro juke-box abbandonati e tornati miracolosamente in vita. Quando poi le fa da contrappunto il canto beffardo di Cody Blanchard la combinazione è irresistibile. Cuori infranti e motori al massimo, notti insonni da adolescenti e gang di teppisti, dolci sogni in bianco e nero e ritmi frenetici in technicolor. Sarà soltanto un disco ma l'estate dovrebbe essere proprio così. Come riassume la delirante presentazione scritta da Nobunny sul sito della label Hardly Art: "cry-yi-yi if you want to, but be sure to surf a splish-splash with a laugh later".

(mp3) Shannon & The Clams - Hey Willy
(mp3) Rip Van Winkle
(mp3) Into A Dream

Nessun commento: