giovedì 14 febbraio 2013

The new life

Girls Names

Un titolo come The New Life è una presa di posizione, manifesta l'intenzione di capovolgere il debutto di un paio d’anni fa, sigillato con una certa cupezza Dead To Me. Poi ascolti le nuove canzoni degli irlandesi Girls Names e per paradosso suonano ancora più lugubri del disco precedente, ma lo scarto nell’atteggiamento resta palpabile: tra chitarre dolenti, abbondanti riverberi d’organo, un basso sempre al centro della scena, strutture e minutaggi bizzarri (le lunghe parti strumentali all'interno delle canzoni spiazzano), comunque un bel passo avanti. Suoni che si sono fatti più nitidi e più lontani da (troppo accomodanti?) ascendenze C86 o Sarah Records, colori più decadenti, vicini a qualcosa degli Smiths del primo album, o magari dei Josef K sotto sedativi, oppure, per restare al presente, più affini a certi Horrors o Hatcham Social. Un disco uggioso, che al primo ascolto può apparire troppo dissonante e schivo, ma che preso come una dichiarazione totale affascina.

Streaming completo dell'album via Slumberland.

(mp3) Girls Names - Occultation

Nessun commento: