venerdì 2 novembre 2012

A not so awesome wave

Alt-J - Mercury prize winners

Mentre oggi è ovunque la notizia che gli Alt-J l'altra notte hanno vinto il Mercury Prize, stanno facendo il giro di twitter i commenti di Simon Price, critico musicale senza peli sulla lingua del quotidiano Independent. Secondo quanto dichiara Price, gli Alt-J gli avrebbero revocato l'accesso a un loro concerto per impedirgli di scriverne una recensione. Il motivo? Apparentemente sarebbe un mediocre scherzo sul loro nome, scritto dal giornalista mesi fa. Vai a sapere. La lamentele intanto vanno avanti. Comunque siano andate le cose, avrebbe probabilmente fatto meno rumore una recensione (eventualmente) non positiva, rispetto a un comportamento da parte degli Alt-J che sembra rasentare la censura, reso ancora più antipatico ora che hanno tutti i riflettori addosso.

In attesa di vederli alla prova live in Italia a fine mese, la cosa per me più bella di tutta la faccenda è che oggi cercando un po' di pezzi su Soundcloud ho scoperto per caso che i Black Box sono ancora in circolazione. Sì, proprio quelli di Ride On Time! Quest'estate sembra abbiano fatto uscire una legna di remix di Tessellate, molto Detroit e molto Inner City, e io trovo criminale che non fosse già su tutti i blog.

(mp3) Alt-J - Tessellate (Black Box remix)

4 commenti:

mauro del rio ha detto...

i casi della vita: i black box (nella persona di Daniele Davoli) erano alle medie con me, nel paesino di sant'ilario ...

e. ha detto...

beh allora era una classe bella rock'n'roll! :-)
ciao, e.

a. ha detto...

bomba di rmx

e. ha detto...

ecco A., speravo almeno tu apprezzassi la delicatezza del tocco :)
ciao, e.