giovedì 5 luglio 2012

Post Modern Team

Post Modern Team

Lo ammetto, mi ero fermato sulla pagina Bandcamp dei Post Modern Team incuriosito soltanto dal nome, non mi aspettavo niente, sono un cliente con così poche e prevedibili esigenze quando si tratta di Anni Novanta e definizioni filosofiche appiccicate a caso. E invece, sorpresa, mi sono trovato in mezzo a un bel suono vicino e familiare, qualcosa tra Wild Nothing e Pains Of Being Pure At Heart, con immancabile cover di Anorak City degli Another Sunny Day, ormai obbligatorio rito di passaggio per ogni band indiepop (sulla versione di There Is A Light That Never Goes Out non insisterei troppo, ma tutto si perdona a un amore così impossibile).
Provengono da Osaka (a dire la verità non ho capito se si tratta di una band o di un progetto solista) e tra le tag delle loro canzoni c'è "Neo Aco", etichetta a me sconosciuta ma che mi ha lanciato in un interessantissimo pellegrinaggio su Google alla scoperta di sottoculture giapponesi.
Se i Post Modern Team cercassero uno slogan di seconda mano suggerirei "stop for the name, stay for the music". Qui sotto un paio di ottimi esempi recenti presi dal loro Soundcloud:




1 commento:

Jhon Barleycorn ha detto...

bellissime song