giovedì 15 marzo 2012

Wonders


Avevo già parlato di Arnoux ai tempi dell'ottimo debutto Cascade, disco sospeso e liquido, e ora la band friulana torna con questo nuovo Makes Wonders, secondo capitolo di una trilogia (il primo era stato l'EP The Magic Of L'Amour dell'anno scorso).
Ancora una volta, quello che mi colpice più di ogni cosa in questa musica è il talento di Arnoux nel mescolare timbri acustici e tessiture elettroniche, raggiungendo un suono misuratissimo che emoziona. Arnoux la chiama la sua attitudine punk, e io mi trovo assolutamente bene con questa definizione. Immaginate una cover della canzone qui sotto fatta dai Notwist e capirete.

2 commenti:

Knifeville ha detto...

Questo nuovo EP, quello precedente e pure l'album di debutto si possono ascoltare (ed eventualmente scaricare/acquistare) via Bandcamp: knifeville.bandcamp.com

Anonimo ha detto...

Arnoux è stata una splendida scoperta. Un giorno mi è partita in cuffia She makes me wonder, in shuffle. Non avevo ancora ascoltato l'intero makes wonders (a dirla tutta avevo dimenticato di averlo in playlist) e quando ho abbassato lo sguardo per capire, sono rimasta piacevolmente sorpresa.