venerdì 16 marzo 2012

Palms On Fire

Palms On Fire
Sarà per via di quell'amico francese che a un certo punto compare tra un ritornello e l'altro, o forse per la pronuncia timida e svagata ma assolutamente sensuale di Anna Kislova, ma tra le note di questa Call Me io ci trovo un'aria da Tempo Delle Mele davvero deliziosa.
E che dire del minimalismo dolente di strofe come "I walk in the supermarket / I am sick and I am broken / My shopping cart is empty / I don't need anything", tutto però raccontato con quella soave indifferenza adolescente che mi incanta.
Loro si chiamano Palms On Fire e provengono dalla città russa di Izhevsk, nota più che altro per essere la patria dell'AK47. Trovai il loro nome per la prima volta sul sito della beneamata Holiday Records (promossa dai Drums) e ora scopro che hanno pubblicato un nuovo ep (il link al free download è sul loro facebook), un po' meno lo-fi e un po' più Postcard, se proprio vogliamo provare a inquadrarli, ma comunque sempre adorabilmente twee. È marzo, e per usare il titolo di una loro canzone voglio solo una "simple perfect life".

(mp3) Palms On Fire - Call Me (feat. Romain Guerret)

Nessun commento: