martedì 21 febbraio 2012

Let's say we did

Let's Say We Did
Già solo per il fatto di alludere nel nome a una canzone dei Silver Jews (o almeno così mi piace credere) gli svedesi Let's Say We Did mi stanno subito simpatici. Poi faccio partire questo loro album omonimo, uscito su Big Rig dopo alcuni ep, ed è come se ci conoscessimo da sempre. La prima impressione è che queste canzoni potrebbero essere la risposta scandinava, meno noise e più melodica, a certo revival Novanta delle ultime stagioni (Yuck in testa), vedi i ripetuti riferimenti a Teenage Fanclub, soprattutto nelle ballate in scaletta - un paio di troppo per i miei gusti. Ma vuoi per la provenienza, vuoi per quella nota roca nella voce, l'altro nome che ti viene subito in mente è quello degli Shout Out Louds, e la cosa non può che farmi molto piacere. Seppur meno epiche, le canzoni dei Let's Say We Did puntano a quella stessa idea di musica, trascinante e malinconica al tempo stesso, forse un po' più sanguigna. Per questa settimana il disco è in download sul loro Bandcamp secondo la formula del "name your price": su, siate un po' generosi, che se lo merita.

(mp3) Let's Say We Did - It's Ok

2 commenti:

Lesilent ha detto...

Ho comprato a un dollaro.
Mi sono sentito un tirchio.

:D

Il disco MERITA !

delio ha detto...

pensavo di essere il solo per cui jingle bells dal 2001 è stata ufficialmente rimpiazzata da "let's not and say we did".