venerdì 27 gennaio 2012

Floating

Young Prisms
Rifiutarsi di andare a dormire soltanto per poter perdere ancora un po' di tempo solo per noi, restare qui a sentire le testa che a poco a poco abbandona l'equilibrio, il cuore che sembra di carta e il silenzio imperfetto, logorato, della casa di notte.
E domattina, tra poche ore, quando all'alba la sveglia suonerà, negli gli occhi che bruciano dietro le palpebre, ritroverai esattamente questo suono.
Gli Young Prisms (quintetto shoegaze di San Francisco) tornano con il secondo album In Between, e almeno a giudicare da questa prima anticipazione, Floating Blue, stanno riuscendo a trasformare la loro musica in una nebbia sempre più inafferrabile. My Bloody Valentine meets disturbi del sonno.


1 commento:

face ha detto...

mbv meets slowdive!gia' sentiti ma sempre affascinanti direi...