martedì 18 ottobre 2011

Vadoinmessico


Il primo nome che mi segno sulla lista di quelli da tenere d'occhio per il 2012 sono questi Vadoinmessico. Sì, Vadoinmessico, proprio come... fidatevi, non c'entra nulla con quello che pensate e sono cento volte meglio. I Vadoinmessico fanno base a Londra ma di britannico hanno solo il batterista Joe White, e sono stati fondati, guarda un po', da un italiano all'estero (cervelli in fuga!), Giorgio Poti insieme al messicano Salvador Garza e all'austriaco Stefan Miksch. Non è affatto una barzelletta, perché quando arriva un altro nostro connazionale a completare la formazione, Alessandro Marrosu, la band mette a punto un folk-pop psichedelico e dolcissimo, il cui suono caldo e nostalgico sembra tenere assieme le melodie e le percussioni dei Vampire Weekend con le divagazioni ipnotiche degli Animal Collective più tranquilli (altre referenze obbligatorie da citare: Grizzly Bear e Caribou). Hanno già pubblicato alcuni singoli tra digitale e autoproduzioni, tutti con una grafica abbastanza spettacolare, e all'inizio dell'anno prossimo dovrebbe vedere la luce su PIAS un album registrato insieme a Craig Silvey (già al lavoro con Arcade Fire, REM, Portishead e Anna Calvi).
Teeo è la nuova canzone dei Vadonimessico, è in free download e qui ne potete leggere una dettagliata recensione.

(mp3): Vadoinmessico - Teeo

2 commenti:

tostoini ha detto...

Confermo, concordo e avallo. Meritano. E Alessandro Marrosu ha pure una figlia molto phiga.

Lucabbb ha detto...

Caspita per una volta arrivo prima di Polaroid! ;-)
Trovai la band con quel nome curioso, a dir poco, in una compilation NPR in occasione del SXSW (c'è ancora! http://www.npr.org/2010/03/09/124493093/sxsw-2010-preview).
Ho ascoltato tanto, dal loro Bandcamp, l'EP con quella bella copertina http://www.amazon.com/Vadoinmessico-Ep/dp/B002VON0SW (ora non c'è più).
Segnalazione che sottoscrivo in pieno.
Stasera con il cambio si serata del Thermos non mi freghi... sarò all'ascolto (bimbi permettendo...)
CIAO
Luca B.