martedì 23 agosto 2011

Still Corners


Vedemmo gli Still Corners la prima volta all'Indietracks Festival di ormai tre anni fa. Suonavano dentro una piccola e soffocante chiesetta di legno, e probabilmente fu merito di Lucio se ci arrivammo, perché sulla carta una sconosciuta band ispirata a Broadcast, Blonde Redhead e colonne sonore Settanta non mi attirava più di tanto. E invece, come tutte le poche e sudatissime persone sedute quel pomeriggio su quelle panche di legno (più adatte a una contrita devozione che a un concerto indie) restammo davvero rapiti. In quell'occasione gli Still Corners presentavano l'ep d'esordio autoprodotto Remember Pepper, e finito il set ci fu una vera e propria processione (è il caso di dirlo) per acquistarne una copia direttamente dalle mani della fascinosa cantante Tessa Murray.
Chi l'avrebbe detto che qualche anno dopo il quartetto londinese sarebbe arrivato a pubblicare il primo album su Sub Pop? Da quel che si è potuto sentire finora, Creatures Of An Hour (in uscita il prossimo 11 ottobre) mantiene le promesse fatte, mentre ora arriva nuovo video che li vede più sognanti e languidi che mai. Anzi, non si può non usare la parola "cinematici"! Per un autunno di dolcezze, a volte consolanti, a volte un po' sinistre, tanto per non lasciarsi troppo andare.

update: Lucio mi fa notare che il nome della cantante ai tempi dell'Indietracks era quello che mi ricordavo su Vitaminic, Olivia, anche se bisogna dire che anche con la nuova Tessa il risultato magnetico non sembra cambiare :-)

(mp3): Still Corners - Cuckoo

1 commento:

Fabbb ha detto...

Al Field Day sono stati impressionanti, davvero bravi!