martedì 11 gennaio 2011

Resolution of one


A volte non riuscire a inquadrare bene quale sia l'idea di musica che una band sembra avere in mente può essere positivo. Ascolti con più cautela, ti lasci sorprendere, ti metti a cercare una coerenza oltre. Prendi per esempio l'omonimo ep di debutto di Guards (free download su Bandcamp). Avevo sentito di sfuggita soltanto il singolo Don't Wake The Dead e pensavo fossero una band che voleva suonare un po' alla Arcade Fire sporcando giusto qui e là i riverberi. E invece scopro che è il progetto del californiano trapiantato a New York Richie James Follin, che è il fratello di quella Madeleine Follin dei Cults, i quali collaborano all'ep con una canzone, e che dentro ci sono anche Caroline Polachek dei Chairlift e James Richardson degli MGMT. Vai ad ascoltare un po' meglio e trovi certi Sixties melliflui e psichdelici (Long Time), delle linguaccie da Rolling Stones d'altri tempi (Crystal Truth), delle eteree ballate dark (Say It Slow) e in effetti altri momenti Arcade Fire / Beach House con pesante trucco nero intorno agli occhi (I See It Coming).
Insomma, non si sa bene dove stiano andando questi Guards, ma finora è molto molto piacevole lasciarsi trasportare.

(mp3): Guards - I See It Coming

Nessun commento: