venerdì 31 dicembre 2010

Northern seaside


Prima che questo 2010 finisca voglio ricordarmi di segnalare una band che si è fatta notare nei mesi scorsi e di cui con tutta probabilità sentiremo ancora parlare nel 2011. Cosa abbastanza insolita per queste pagine, sono russi, si chiamano Motorama e provengono da Rostov-on-Don. Devo il suggerimento a Fede, che a sua volta l'aveva letto sul blog degli Horse Shoes. Insomma, c'è da fidarsi.
Messo subito in chiaro che i Motorama suonano una new-wave ispirata in buona parte ai Joy Division, niente di troppo inconsueto, quello che mi sembra innegabile è che abbiano però delle incantevoli canzoni, con una freschezza e una brillantezza che i vari Interpol ed Editors si sognano. Cosa ancora più bella, il loro album di debutto Alps è in free download sul loro sito.
Manchester fine '70 a parte, i colori del loro suono spaziano dal jangle pop di Wind In Her Hair, che rimanda ai classici Smiths / Orange Juice, alla risolutezza di Ghost, che grazie alla voce baritonale del cantante Vladislav Parshin riecheggia addirittura i National.
Davvero un'ottima sorpresa, non vedo l'ora di sentire come manterranno tali promesse. Fatevi un giro anche tra i loro vari flickr e facebook per un sacco di fantastiche foto.

(mp3): Motorama - Warm Eyelids

Nessun commento: