venerdì 6 agosto 2010

After the moment


Con la quantità di gruppi e nomi sul genere "Altered Zones" che vediamo passare per i nostri feed ogni giorno, è difficile fermarsi a considerarne uno con la dovuta attenzione. Incroci un titolo, una foto, leggi tre righe cercando di farti un'idea, spesso anche scaricare mp3 costa troppa fatica, l'attimo è passato. Tutto scorre, sempre più senza filtro, sempre più a caso, alla faccia di blog e webzine. Me ne accorgo ancora di più in questi giorni di connessione lenta e distanze. Il massimo che si può tentare è afferrare qualche colore, un'impressione generale.
Per cui il fatto che questo post parli dei Craft Spells è, in un certo senso, del tutto accidentale. Mi ha colpito un demo di un minuto e mezzo caricato su Soundcloud tre giorni fa, per capirci. Ci sento dentro Radio Dept. e i Cure, e potremmo inserire anche i Craft Spells in quel filone di bassa fedeltà (per così dire) alla Wild Nothing. L'effetto "chitarra scordata" contribuisce a dare alla canzone quella patina vintage ormai percepita come necessaria. Anche gli altri pezzi sentiti su MySpace non sono male, tutti piuttosto svagati e sognanti.
I Craft Spells sono un duo proveniente da Stockton, California, formato da Justin Vallesteros e Frankie Soto, hanno un singolo in free download sul loro Bandcamp, un sette pollici in uscita a fine mese su Bataille Music e ovviamente stanno per pubblicare una cassetta (su Sixteen Tambourines Records).
Forse la domanda non è se ci ricorderemo di loro tra un momento, ma se e quanto questa musica ci farà rendere conto che un momento è passato.

>>>(mp3): Craft Spells - After the Moment (demo)
>>>(mp3): Craft Spells - Party Talk

Nessun commento: