mercoledì 10 marzo 2010

If you got somebody waiting


La neve e il vento gelido di queste ore su Bologna sono un'ottima scusa per recuperare il video dell'ultimo singolo di Joel Alme.
Il suo epico e sentimentale secondo album, Waiting For the Bells, è anche superiore al suo esordio di un paio d'anni fa.
Riferimenti musicali che puntano diritti agli Anni Sessanta più sfarzosi ed eleganti, con l'orchestra in smoking, una nutrita collezione di dischi Motown mandata a memoria e canzoni che sembrano scagliare l'ultimo calice alle proprie spalle. A ogni disperata strofa un vecchio crooner dice addio al suo amore, e a ogni scintillante ritornello eccolo tornare di nuovo, con la più irresistibile faccia tosta. E poi quel modo tutto suo di gettare via melodie e voce (a volte con una sfumatura dylaniana) che fa proprio venire voglia di trascinare degli abbracci fortissimi, di dimenticare tutte le parole, di ballare fino a non sentire più freddo e a perdersi sopra questa neve e questo vento gelido.

>>>(mp3): Joel Alme - You Remeber The Good Times But The Good Times Don't Remeber You

1 commento:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.