mercoledì 28 ottobre 2009

La reunion delle Black Candy

Black Candy
Ci sarebbero tante cose di cui parlare, tanti dischi e gruppi che meriterebbero di sicuro tante segnalazioni, ma non c'è tempo e l'unica cosa davvero importante per me oggi è questa:


Qui trovate il vecchio blog della punk band modenese, dove potete anche scaricarvi la discografia completa.
Qui invece c'è una mia lettera d'amore, abbastanza imbarazzante oggi come allora, ma che voglio ricordare come un'istantanea colma d'euforia. Ce ne fossero ancora di imbarazzi così.
Io non so come farò ad aspettare.

>>>(mp3): Black Candy - Straight To Your Hands
>>>(mp3): The Tunas - Revolution Winter (Black Candy cover - acoustic live @ polaroid)

9 commenti:

Valido ha detto...

MITICO!!! Per questa potrei davvero scendere. E' il tipo di band che ti fa venire l'urgenza di prendere una chitarra in mano, che e' una delle cose piu' preziose che si possano chiedere a un concerto.

Many ha detto...

Per questa DEVI scendere.

Anonimo ha detto...

senza dubbio il peggior gruppo della storia della musica, dopo i Coprofili...

Anonimo ha detto...

titolo della serata
BACK FROM SAN CATALDO
av salut amarezza

Anonimo ha detto...

I Coprofili erano meglio. Un gruppo culto culto solo per la "Bologna che conta", dio solo sa il perchè.
Tutte le 2-3 volte che ho avuto la sfortuna di vederli "suonare" sono stati semplicemente cagosi e pure antipatici.

E non scomodiamo i Beat Happening per favore!

Anonimo ha detto...

non vedo l'ora!!

Anonimo ha detto...

la lettera d'amore non è imbarazzante è commovente.
io ero troppo piccolo per vederle all'epoca ma da quando l'ho saputo non aspetto altro.
gruppi così riconciliano con tutto, non solo con il punk.
Andrea

http://giuliamazza.tumblr.com/ ha detto...

Non c'è gruppo che mi abbia mai fatto sentire parte di un contesto come le Black Candy. Erano il mio contesto. Erano quello che volevo sentire e incontrare..una situazione densa di ricordi che avrà sempre quel loro nome in cima

Anonimo ha detto...

sciacquatevi la bocca prima di parlare dei coprofili, e non paragonateli a gruppi di oggi, era tutto un altro mondo (per fortuna)
coprofilo del '72