giovedì 19 marzo 2009

re: Playlist #1

 Inutile - opuscolo letterario Un paio di mesi fa ci ha contattato la redazione di Inutile - opuscolo letterario. È un mensile autoprodotto che si trova sia in pdf sia su carta, un elegante A3 che piegato diventa più piccolo di una polaroid: da una parte rivista, dall'altra poster.
Alessandro ci spiegava che in mezzo ai loro racconti, recensioni e poesie, avrebbero voluto mettere un rubrica di canzoni da scaricare, e avevano pensato di invitare proprio noi.
Noi siamo andati a leggere, ci è sembrata una buona iniziativa, senza glassa ipergiovanilistica e scritta in un italiano sensato che ormai è raro trovare, e abbiamo schiacciato play.
L'abbiamo finalmente avuta tra le mani all'ultima edizione di BilBolBul, e anche se la grafica forse è ancora un po' troppo seria per metterci in mezzo le nostre canzoncine frivole, siamo contenti di avere contribuito. La piccola playlist la potete ascoltare qui.

1) Suburban Kids With Biblical Names - 1999
Partiamo autocelebrandoci un po': il nuovo inno degli adorabili indienerds di Stoccolma campiona proprio il nostro programma!
2) I Was A King - Norman Bleik
Mentre Enzo batte le mani in Svezia, la Fagotta ciondola in Norvegia, un po' Teenage Fanclub.
3) The Pains Of Being Pure At Heart - This Love Is Fucking Right
Sotto tutto quel feedback di chitarre, non mi tenere il broncio. Questa canzone ti farà saltare e sorridere, lo so.
4) Dent May & His Magnificent Ukulele - Lovesong 2009
Easy like sunday morning, come Lionel Richie, ma con l'ukulele.
5) Fanfarlo - Harold T. Wilkins
Abbiamo bisogno di canzoni per aspettare la primavera: come questa.
6) Calibro 35 - L'appuntamento
Ogni venerdì sera, a Bologna, aspetto Enzo sulla soglia.

Nessun commento: