martedì 1 luglio 2008

You could put some joy upon my face


Gli Ex-Otago e i Ragazzi della Prateria completano il discorso avviato con il video di Giorni Vacanzieri e con un colpo magistrale riescono a tenere assieme il mito dell'estate per eccellenza, quella degli Anni Sessanta, celebrata e filtrata però dagli Anni Ottanta di film come Sapore di mare, con le estati cafone delle discoteche Anni Novanta. Infanzia, adolescenza e presente confusi e sovrapposti, come voci da una radiolina sotto l'ombrellone.
La cover di The Rhythm of the Night di Corona, contenuta nella compilation Post-Remixes Vol.1, spoglia la canzone delle sue luci da Riviera e la porta verso un semplice pop acustico che coglie, come scrive Max, "il momento di passaggio di una generazione, strappando anche l'occhio lucido". Resta il più classico sapore un po' malinconico dei giorni d'estate passati, ricordi di spiagge lontane e una ragazza che aveva "il ritmo della notte".
Il video, con quella grana da Super 8, è di una filologia commovente. Si apprezza il cameo dell'ex Simo Riccio, mentre Johnny Balera in versione cantante da balera si è superato, ma più di ogni altra cosa spero che Pernazza si presenti a tutti i concerti d'ora in avanti con il maglioncino sulle spalle da bravo ragazzo. Video dell'estate.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ho preso il CD... ci sono altre 3/4 covers veramente niente male... mi sà che ci hai preso anke quest'anno Enzo.

ciao

piddu

Quasibionda ha detto...

Che quasi non ci si credeva ma l'hanno fatto davvero! A me il cd piace tutto, soprattutto "around the world" dei TARM :)

Anonimo ha detto...

Maurizio TVTTTTB!!!!!!

ilenia ha detto...

è vero, around the world dei tre allegri è fantastica!

e questo video è altrettanto fantastico, esattamente per le cose che hai sottolineato.
soprattutto, per me, jhonny balera versione cantante da balera, sembra troppo il suo ruolo =)