giovedì 24 gennaio 2008

Cane gorilla serpente

Ritrovo tracce dei Redwormsfarm negli archivi di questo blog già nel 2002. Fu amore a prima vista, con un concerto a Musica Nelle Valli al quale non ero per nulla preparato e poi il debutto Troncomorto.
Il successivo Amazing! fu all'altezza del titolo. "Two guitars and drums, we always do the same" e poi giù a testa bassa, a spostare macigni di post-punk rumoroso.
Negli anni ho sempre cercato di rivederli tutte le volte che potevo, perché "i vermi" sopra un palco riescono a essere una delle band più formidabili e coinvolgenti che si possa incontrare dalle nostre parti.
Ora il trio padovano è tornato, il terzo album si intitola Cane Gorilla Serpente, ed è autoprodotto per Infecta e distribuito Goodfellas. In questa bella e schietta intervista la band racconta della separazione da Fooltribe, dice la sua a proposito della Scena e spiega le nuove scelte musicali. Pare che i suoni dell'ultimo album si siano spostati verso un approccio meno immediato e live, più giocato sugli arrangiamenti.
Io non vedo l'ora di ritrovarli, questa sera, dal vivo. L'appuntamento è alle 22.30 al Locomotiv Club, in Via Serlio 25. In apertura, gli abbastanza folli Dadamatto (qui la recensione di Indiepop.it), già protagonisti di una memorabile serata di Murato un annetto fa.

>>>(mp3): Redwormsfarm - Help Me!


ps: oggi pomeriggio i Redwormsfarm saranno ospiti di MAPS, a partire dalle 16, su Città del Capo Radio Metropolitana

Nessun commento: