martedì 28 agosto 2007

It's (not) a long way to the top

Disco DriveFare la lista delle cose da fare oggi è la prima cosa sulla lista delle cose da fare oggi. Mi succede sempre così: eccedo in digressioni, divago, entro in loop e perdo tempo.
Invece Things To Do Today, il nuovo album dei Disco Drive, va diritto al punto e il tempo lo pesta bene. Nell'affollato scenario internazionale di band post-punk, i Disco Drive hanno saputo farsi spazio a suon di live micidiali e trascinanti. E proprio nei concerti degli ultimi mesi avevamo potuto ascoltare alcune anticipazioni da questo nuovo lavoro: l'apertura tra i vapori di Grow Up, l'ostinata What Are You Talking About, And Why Are You Talking About It? e soprattutto l'espolosiva It's a Long Way to the Top. Una di quelle canzoni da infilare in playlist a occhi chiusi, magari tra Gossip e Yeah Yeah Yeahs, avendo la certezza che la pista seguirà con l'indice puntato al cielo e muovendo tutto il resto.
Il nuovo album affina le armi che conoscevamo in dotazione al trio tornese, ma c'è di più. Sulla travolgente sezione ritmica sempre in primo piano, e sulle chitarre grattuggiate, straziate e lancinanti, si innestano misurati ed efficaci elementi elettronici, come il synth di Goodbye o la drum machine dell'inizio glaciale di Fingers and Nails.
Anche quando i Disco Drive si fanno prendere la mano dalla voglia di sperimentare (Find Me Animal, o alcuni finali che deragliano), Things To Do Today resta un lavoro straordinariamente compatto e serrato, da ascoltare in blocco a ripetizione.
Merito anche degli interventi in fase di registrazione e mixaggio di Bruno Germano (Settlefish) e Steve Revitte, il quale non a caso ha già lavorato con Liars, LCD Soundsystem e Rapture.
Una menzione d'onore, infine, anche per l'ipercolorato artwork, curato dal Nous Vous Collective, del tutto in sintonia con il fragoroso sound dei Disco Drive.
Things To Do Today, come linkato già da più parti, si può ascoltare in streaming integrale sul myspace della band.


>>>(mp3) It's a Long Way To The Top
>>>(mp3) Out Of Sound (Dariellandia Remix)

10 commenti:

federico ha detto...

Bellissima! Valgono parecchio, spero per loro che riescano ad ottenere più visibilità. In fondo, se ce l'hanno fatta i Bloc Party perchè non dovrebbero farcela loro?

Anonimo ha detto...

Io se fossi uno dei Disco Drive, rabbrividirei all'idea di essre inserito in una playlist tra i Gossip (chi sono?) e gli Yeahyeahyeahs!!
P.s. per Federico: perchè sono italiani!
Baci

Dariella ha detto...

per"l'anonimo": anche la Romania é nella comunità europea...perché nn emigri la?..qua c'é un esubero di gente che si tira zappate sui piedi!!...@@@@..@@..

ilenia ha detto...

a proposito dei gossip: intervisterò Beth Ditto! ahahahah (enzo, sii partecipe della mia gioia.)

e questo video è molto molto molto "it's a long way to the TOP GUN"

Killo ha detto...

Ho visto il tuo Sito, e sei risultato idoneo per una classifica Blog!!!

Ho creato una classifica dei top100 siti internet...la trovi all' interno del mio Blog (www.killo-bau.blogspot.com).
ISCRIVITI...!!! E' GRATIS!!!

Otterrai più visibilità al tuo Sito!!!!

P.S. Ricordati di copiare il banner nel tuo Sito però...!!!

Ciao, Killo

mmmatze ha detto...

great video, and an awesome remix! love the new album ...

federico ha detto...

Ascoltato a ripetizione sul loro MySpace... un disco coi fiocchi. Bellissimo, ha un tiro micidiale. Non vedo l'ora di vederli dal vivo...

matte ha detto...

Adesso che sappiamo che Polaroid e' "risultato idoneo per una classifica Blog!!!" ci sentiamo tutti un po' sollevati. Fortuna ci sei tu, Killo.

Anonimo ha detto...

Per "Dariella":
1° è vero.
2° cosa c'entra la romania???
3° avendo una visione più ampia delle cose non lecco il culo ed elogio tutti i gruppi semplicemente perchè "accasati" in quel di bologna!
4° a me i disco drive son pure simpatici!
5° se fossi nato ieri (forse) ascolterei i gossip (ma chi sono?)
6° non è polemica,la barca è la stessa,sono REALISTA!, ma se ogni commento, un minimo "diverso", contradditorio, vi offende, beh crescete!..
7° W le zappe!
pace&amore

Dariella ha detto...

hai ragione..scusa ho esagerato..é che buh se nn ci si crede a fare le cose almeno dal basso, vabbé si smettiamo di suonare solo perché siamo italiani no?...poi si se ti fossi firmato/a con un nome, un soprannome, qualcosa di riconducibile ad una parvenza di "esposizione" sarebbe stato meglio...."anonimous" a me fa girare le palle a priori!!..pardon!