mercoledì 17 gennaio 2007

Juxta Pause Please!

 Juxtabrunch Quando vedo tutte quelle band molto brit da NME, tipo Little Man Tate, Pigeon Detectives o 1990s, mi domando cosa sarebbe dei nostri Juxtabrunch se qualcuno li portasse finalmente a farsi le ossa un mese in giro per pub inglesi a suonare e sbronzarsi, e suonare e sbronzarsi.
Niente di nuovo, è solo rock'n'roll, ma questi giovani veneti potrebbero avere lo spirito giusto e la giusta attitudine. Venerdì scorso, chiamati all'ultimo minuto ad aprire Murato (per rimpiazzare l'ennesimo bidone di Violetta Beauregarde), si sono presentati senza bassista e hanno fatto comunque un set divertente e compatto.
La sera dopo, in formazione completa sono saliti sul palco del Vibra di Modena: ecco il video di Juxta Pause Please! dal vivo.

2 commenti:

don Mancho ha detto...

Ciao, sono il batterista dei Juxta. Da queste parti ti si ama, caro Enzo!

subliminalpop ha detto...

I Little Man Tate mi piacciono proprio perchè, come giustamente dici tu, è solo rock'n'roll, infatti...

Dei Juxtabrunch ho ascoltato solo - Not in the fog - e mi sembra un gran bel pezzo.