venerdì 8 settembre 2006

"The first fall is the hardest"

È passata forse un po' inosservata nelle settimane estive la tredicesima uscita per la nostra amata etichetta Fooltribe, a questo giro affiancata dalla Smartz Records.
Si consiglia di recuperare, perché si tratta di Fioca?, ottimo ep degli Isobel, quartetto proveniente dal profondo nord del Piemonte, dedito a un post-punk emotivo e teso.
La prima cosa che si nota è proprio l'ostinata distanza in cui si rifugia la voce di Antonella, una distanza che lascia le canzoni a galleggiare nervose. Una stanza dalla quale non vuole uscire, si prendono a pugni i muri e la porta (come nella folgorante apertura The First Fall) ma non si esce, non se ne esce.
L'attacco di School fa quasi supporre dei giovani Dinosaur Jr., e la coda di By-End chiude questo Fioca? lasciando in qualche modo il discorso aperto. Come sarebbero gli Isobel sulla lunga distanza dell'album?
I riferimenti musicali sono quelli classici di questa scena ma, giusto per fare un paio di nomi di band di casa nostra, a me vengono in mente certe cose dei Settlefish o anche dei Redworm's Farm meno tecnici e "dritti" ma più melodici.
C'è rumore, ma mai privo di significato. C'è rabbia, ma non per questo si smette di ragionare. Tutto continua a oscillare nel tormento descritto dalle prime due linee di parole dentro il booklet: "Something takes me here / Something keeps me far away".


>>> mp3: By-End

Nessun commento: