lunedì 29 maggio 2006

Ieri ho ascoltato questo disco così tanto che mi sembrava di essere in vacanza al mare

 The Tyde - 'Three's Co.' Non mi sorprende l'indifferenza che circonda l'arrivo del nuovo album dei Tyde. Troppo poco appariscenti e per nulla innovativi, della loro musica quasi tutti ricordano appena un vago sorriso pieno di sole e salsedine.
I Tyde, del resto, non hanno mai fatto molto per mettersi in mostra. Si capisce che si divertono tra di loro e, tra un pomeriggio passato sul surf e una sera al barbecue in spiaggia, si limitano a regalarci di nuovo un bel disco perfetto per le settimane a venire. Canzoni per abbracciare ragazze abbronzate, sentire le gambe che tengono ancora il ritmo, viaggiare con il furgone giù lungo la costa e puntare lo sguardo all'orizzonte più blu.
Tira un bel vento, ovviamente da Ovest, dentro questa mezz'oretta di musica che il buon Darren Rademaker, insieme alla signora Ann Do, al fratello Brent (con cui era nei Further e nei Beachwood Sparks) e a un po' di amici (tra cui Conor Deasy dei Thrills e Mickey Madden dei, uhm, Maroon 5), ha voluto raccogliere giusto in tempo per la stagione migliore.
Le onde non sono quasi mai troppo alte (Brock Landers sopra tutte), ma anche nei momenti più calmi (Aloha Breeze e The Lamest Show, alcune belle ballate per accendere falò e promesse) la velocità di crociera rimane sempre molto piacevole. Difficilmente uscirà dal mio mangianastri per i prossimi tre mesi.

mp3: Brock Landers

Nessun commento: