mercoledì 21 dicembre 2016

With my arms outstretched around you

Dag - 'Guards Down'

Tra i non molti buoni motivi per aspettare il 2017 con un certo ottimismo, c'è almeno una nutrita lista di uscite indie rock e indiepop provenienti dall'Australia. Com'è ovvio la Bedroom Suck Records è già in prima linea, e Guards Down il nuovo singolo tratto dal prossimo album di debutto dei Dag è un'altra rincuorante promessa. Il trio di Brisbane riesce a suonare delicato e slacker al tempo stesso, combinazione che evidentemente ha su di me un effetto micidiale, un po' come i loro colleghi Twerps o Totally Mild. Sarà per la voce indolente di Dusty Anastassiou (a cui, di tanto in tanto, fa da bel contrappunto Heidi Cutlack), sarà per quel violino che si adagia morbido sulle chitarre. Non a caso, si sono guadagnati più di un paragone con i Silver Jews. Anche se forse non sono ancora a quel livello di poesia, le loro canzoni "about the country, about the city, and about trying to find yourself somewhere in between" sembrano già avviate sulla buona strada. Benefits of Solitude arriverà il prossimo 24 Febbraio.


Nessun commento: