mercoledì 13 luglio 2016

Sometimes it might seem like we lost the battle

 Martha - Blisters in the Pit of My Heart

Quando tutto è precario e frustrante, quando intorno ogni cosa sembra tenerti schiacciato al tuo posto e niente assomiglia nemmeno vagamente a una speranza, il punk da sempre serve come strumento di riscatto, come motivazione per continuare a combattere. L'altra faccia della medaglia è che finisca per funzionare soltanto come comoda consolazione, una trita coperta di Linus. Dove trovare nuova energia? Dove pescare l'irruente sincerità indispensabile a questa musica? A giudicare da questo Blisters In The Pit Of My Heart, da nessun'altra parte rispetto al posto in cui ti trovi. I Martha hanno da sempre cantato la loro conservatrice provincia inglese (quella contea di Durham che, tra l'altro, ha da poco votato a grande maggioranza per la Brexit), e le loro canzoni parlano di ragazzi che, proprio come loro, resistono giorno per giorno, cercando di costruirsi una vita, crescendo tra lavori poco gratificanti, contraddizioni e le inevitabili domande di quell'età. I Martha hanno la grande capacità di addolcire i loro riff più rabbiosi con una notevole dose di melodie e di indiepop. Per limitarci a riferimenti inglesi, ti fanno venire in mente una versione più energetica e diretta di contemporanei come Spook School e Colour Me Wednesday, oppure dei Joanna Gruesome o dei Los Campesinos meno drammatici che volessero sunare semplice punk da garage insieme a un po' di amici. La prima impressione che ti lascia questo nuovo album è che i Martha abbiano ormai ben chiaro cosa dire e che non perdano tempo a cercare di sembrare più cool di quello che sono: sentono la necessità di questa schiettezza punk e hanno bisogno di aggiungere un elemento giocoso e pop (per esempio, il botta e risposta tra le voci funziona benissimo per evitare la monotonia e tenere alta la tensione). Forse a qualcuno la formula potrà sembrare poco ambiziosa, ma bisogna riconoscere che tiene benissimo e ci consegna un disco senza cedimenti, ad alto tasso di elettricità.



Martha - Goldman's Detective Agency

Nessun commento: