lunedì 9 febbraio 2015

Relevant post personal brand memes for authentic Alt teenagers at the end of the hipster internet (via Carles)

Carles - Hipster Runoff

“I think my failure in certain personal relationships and friendships do illustrate the creation of a self that is not functional in the real world, which is the result of being validated for seeing the world [via the HRO lens], so I'm not sure if I need to go to therapy to 'undo' it or if it is 'me.'” Carles told me.
”I am not sure if I fully grasp the impact of the blog world on me just yet, but I do think it might have more to do with the idea of investing yourself in a topic/person/idea in order to write something about it, then it is just churned out and forgotten very quickly," he added. "Most of the feedback that can be tracked is negative, and you are told what you feel/wrote is irresponsible, mean, and 'was already felt/explained' by other people.”

"The Last Relevant Blogger", scritto da Brian Merchant su Motherboard, è il Losing My Edge degli articoli sui blog musicali. Forse anche di tutto un modo di parlare di musica su internet chiuso e finito ormai da qualche anno. Un bignami per una generazione di mezzo, quella giovane, capitata tra gli early adopter e le successive "viral content farm", in cui il buzz è la nuova catena di montaggio. Merchant tira le somme dell'avventura del blog Hipster Runoff e del suo personaggio principale, Carles, facendo parlare senza filtri (possibile?) il suo presunto creatore, il ventinovenne texano Carlos Perez, che mostra anche la sua triste faccia (ehi, ma è un sosia di Stefano dei Clever Square!). Che questa sia soltanto l'ennesima presa in giro in stile HRO, oppure un ultimo e sincero commiato da parte di qualcuno che, tutto sommato, ha scritto una piccola e divertente pagina nella storia recente del web, bruciandosi fino in fondo sull'altare del clickbait, non lo sapremo mai con certezza. Ma questo ha sempre fatto parte del "fascino" di Carles: quell'equilibrio complicato in cui non sapevi mai dove finivano la satira e la parodia, e dove invece cominciavi a identificarti per davvero. Non ho idea di quali reazioni possa suscitare oggi questo lungo pezzo a chi è arrivato dopo e non ha vissuto quella stagione. Probabilmente sembrerà tutto molto contorto e ingenuo al tempo stesso, come del resto siamo spesso noi, music nerd a tempo perso. Trovo ironico che i commenti su Motherboard sfocino in una polemica su Lana Del Rey. LOL è l'unica cosa che ho da dire a riguardo.
Ho citato Losing My Edge perché "the kids are coming up from behind" è un verso che mi torna in mente molto spesso, un'idea con cui non è sempre facile fare i conti. Carlos/Carles sembra (o racconta di) esserci ancora sotto. Dopo la vendita del sito, ha aperto un nuovo Carles.buzz da cui si può scaricare un deprimente ebook, Nothing Matters. L'ho letto e non fa ridere. Carles si sente superato dai tempi e al tempo stesso comprende bene le contraddizioni implicite in questa sensazione. E mi fa tenerezza sentirlo dire «I still find my musical sensibilities going back towards the aural, pure vibes of chillwave. I will probably be like 'the old guy who thinks the Beatles r awesome' except with chillwave». Ovviamente anche la "tenerezza" può essere una battuta di HRO. Ma alla fine qui si dovrebbe parlare ancora di musica, solo di musica. Quello che credo di avere imparato da tutta questa buffa vicenda è stato che tutti i discorsi sul personal brand, sulla lotta per restare relevant, sulla consapevolezza di essere ALT e/o hipster e/o authentic, sui meme come veicolo di cultura, sono soltanto una scala che può essere divertente salire, ma che è molto, molto più divertente gettare una volta che ci si è saliti (via L.Wittgenstein Bro). Alla fine ti dovrebbe restare dentro soltanto la voglia di ascoltare e goderti la musica, nuova o meno, hype o meno. Perché se è vero che "the kids are coming up from behind / with better ideas and more talent", il verso più bello resta quello successivo: "and they're actually really, really nice". Ciao Carles, grazie di tutto, bro.



Lana Del Rey - Brooklyn Baby (YUKSEK remix)

Nessun commento: