martedì 27 maggio 2014

The girl you knew

Burnt Palms – The Girl You Knew

Seaside: una graziosa cittadina sulla costa della California, poche miglia a nord di Monterey. Il sole splende alto e dall’oceano soffia una brezza primaverile. Il trio dei Burnt Palms fa base qui, tra queste dune e queste vaste spiagge, e in qualche modo – per un prodigio possibile solo sulla West Coast – questa luce intensa si riflette nella loro musica. La cantante e chitarrista Christina Riley si era trasferita dal Canada per fare surf. Al progetto musicale messo in piedi insieme alla batterista Clara Nieto si è aggiunto, all’inizio del 2012, il bassista Brian Dela Cruz, e a quel punto la band ha preso forma definitiva. Dopo l’eccellente debutto omonimo, che li aveva fatti notare come una band da tenere d’occhio nella pur fitta scena della Bay Area, i Burnt Palms tornano con un secondo album intitolato The Girl You Knew (uscito ieri per la nostra We Were Never Being Boring), dove le chitarre tendono ancora di più al garage rock ma le melodie si fanno ancora più sognanti. Il gioco di contrasti tra i feedback rumorosi, da un lato, e la voce limpida e distesa di Christina, dall’altro, è infatti una delle chiavi di lettura per questo disco. Più psichedelici e ruvidi di nomi come Best Coast o Vivian Girls, ma anche più pop delle La Luz o dei Mantles, con queste nuove undici canzoni i Burnt Palms trovano la loro personale strada. Ovviamente una di quelle magnifiche highway proprio davanti all’oceano. Ciliegina sulla torta, che rende questo lavoro ancora più interessante, The Girl You Knew è stato registrato e mixato da Gary Olson dei Ladybug Transistor.

(mp3) Burnt Palms – The Girl You Knew


Nessun commento: