giovedì 7 marzo 2013

Echopark

Echopark

Mi piace quando noi italiani ci accorgiamo di certi interessantissimi musicisti nostri connazionali scoprendoli su webzine e blog americani o inglesi. L'altro giorno Under The Radar ha publicato in anteprima Teleportation, canzone che anticipa l'album di debutto di Echopark, ed è stato bello per un attimo "vedersi da fuori", ma stavolta senza copertine dell'Economist.
Antonio Elia Forte è leccese, abita a Londra e tra poco più di un mese pubblicherà un album intitolato Tree per la label di Brooklyn Enclaves (già casa del "nostro" Life & Limb) in collaborazione con We Were Never Being Boring collective.
Un suono che ha richiamato paragoni con Animal Collective e Youth Lagoon, elettronica multiforme a cui piace partire per la tangente psichedelica (immagino già gli infiniti remix possibili) e che soprattutto ha la qualità di illuminarsi di un milione di colori a ogni ascolto. Uno dei nomi italiani più promettenti per questo 2013.

(mp3) Echopark - Teleportation

Nessun commento: