lunedì 12 marzo 2012

Clancyness revisited

His Clancyness
Non so perché, ma a casa la cassettina di Always Mist non l'ho mai messa in ordine nello scaffale dei dischi, è sempre rimasta in piedi sulla libreria. Sarà che col tempo a quelle canzoni mi sono affezionato come a un buon libro, o forse per quei due occhi che ti fissano dalla copertina.
Ora His Clancyness (ovvero il nostro Jonathan Clancy, già voce degli A Classic Education) torna sul luogo del delitto e pubblica su Secret Furry Hole la versione 12 pollici di quella cassetta, aggiungendo un lato B che raccoglie varie tracce sparse in rete e non negli ultimi mesi. Ne risulta così un ricchissimo Always Mist Revisited, compendio di una carriera e di una creatività ancora agli inizi eppure già multiforme ed emozionante, abbastanza unica dalle nostre parti.
A chi acquista il vinile SFH regala la versione in cd che aggiunge alla tracklist alcuni remix a cura di Life & Limb, Vaghe Stelle, Wolther Goes Stranger, Soosh, Emphemetry, Reverber (progetto solista di Jukka Reverberi degi Giardini di Mirò), Death In Plains e Spakkiano, più altri che verranno rivelati nei prossimi giorni.


Nessun commento: