giovedì 14 luglio 2011

Freddo?


Sì, lo so, c'è conflitto d'interessi (disclaimer: ho dato una piccolissima mano a pubblicare il loro album d'esordio Cold), ma due parole per segnalare il nuovo video dei Be Forest ho comunque voglia di spenderle. Sono passati alcuni mesi dall'uscita del disco e sono sempre più convinto che i ragazzi di Pesaro siano una delle cose migliori nate in Italia negli ultimi tempi. Soprattutto dopo averli visti dal vivo, ho pensato con un pizzico di orgoglio che l'intera idea di mettere in piedi un'etichetta oggi, nonostante tutto, con loro avesse davvero trovato una sincera ragione d'essere, ovvero mettere semplicemente al mondo qualcosa di bello.
Le atmosfere cupe e al tempo stesso agitate della loro musica, "l'equilibrio perfetto tra la misura del freddo assoluto e la passione piena", nei Be Forest restano seducenti anche dopo tutte le analisi e le dissertazioni intorno a new wave, shoegaze, goth eccetera. Mi piace il modo in cui ogni cosa dentro questo disco, e quasi dal gruppo stesso, sembra fluire con naturalezza. Come una cosa semplice ma detta proprio bene, o che forse diventa semplice proprio perché detta bene.
Il video di Florence, una delle tracce migliori della raccolta, pieno di luce e colore (proprio quando ti aspettavi di associare il loro suono al gelo e all'ombra), sembra muoversi allo stesso modo, con la stessa semplicità, mentre i corpi che attraversano il paesaggio in assoluta leggerezza, a volte trasparenti, si lasciano andare e restano in apparente distacco da ogni possibile angoscia.

(mp3): Be Forest - Florence (lrnc)

Su MAPS trovate una recente intervista con Nicola, chitarra e in qualche occasione batteria dei Be Forest, poco prima del suo live per Area51.

Nessun commento: