mercoledì 2 marzo 2011

Standard Fare


Ma come ho potuto trascurare il debutto degli Standard Fare, The Noyelle Beat, la primavera scorsa? A ripensarci, è uno di quei dischi di indiepop capaci di suonare già "classici" al primo ascolto, pur non avendo richiami evidenti a certi suoni del passato (più alla moda). Niente lo-fi, niente shoegaze, niente C86, ma forse proprio perché non sembrava cercare molto clamore quel disco aveva alcuni momenti irresistibili, come Fifteen e Philadelphia.
Ora il trio di Sheffield torna con questo nuovo singolo, Suitcase, euforico e spigoloso al tempo stesso, merito della voce di Emma Kupa, dell'aspra sei corde di Danny How e del ritmo forsennato di Andy Beswick. Stavolta non mi scappano.

2 commenti:

fede ha detto...

sì certo, ricordo che quella volta che ho provato a consigliarteli hai risposto "altra birretta?" :D

f.

e. ha detto...

mi ha detto una cosa praticamente uguale stasera la Fagotta a proposito dei Girls Names...