giovedì 11 febbraio 2010

Google gave and Google taketh away

Mentre eravamo distratti a cercare di capire a cosa ci servirà questo invadente Google Buzz, Blogger (di proprietà di Google) ha cominciato a cancellare blog musicali responsabili a quanto pare di pubblicare mp3 senza autorizzazione.
Non sto parlando delle solite notifiche (Web Sheriff o DMCA), o di cancellazione di singoli post (almeno una volta è successo anche a me, niente di troppo grave): qui si parla proprio della rimozione totale di un blog dalla piattaforma, immediata e senza nessun preavviso.
Tra le vittime anche il buon Pop Tarts Suck Toasted, che riassume così il brutto incidente.
Mentre si vedrà che fare (migrare a WordPress?), mi sa che appena ho un attimo è meglio salvare questi quasi 9 anni di archivi.

UPDATE: la risposta di Google (non del tutto convincente, e ancora meno rassicurante).

4 commenti:

la donna di prestigio ha detto...

anche wordpress cancella senza preavviso (in compenso non lo fa con la stessa frequenza). ma un dominiuccio, invece?

e. ha detto...

sì infatti pensavo a un wordpress su polaroidallaradio.it che esiste da un po' di anni e mi fa da granaio.
insomma, una roba veramente da véz, altro che tumbleri.
ciao, e.

Nastroisolante ha detto...

Non sapevo niente di questa cosa della cancellazione dei blog, io ne tengo uno in cui ogni tanto metto dei link per scaricare mp3 ma sono link riferiti a siti dove le band stesse hanno messo i loro pezzi in free download, dici che sono anche io a rischio cancellazione??

S. ha detto...

vista la quantità di DMCA che ho sul curriculum, attendo a ore la cancellazione.
toccherà rassegnarsi e farsi questo benedetto dominio.
maledetti.