venerdì 31 luglio 2009

Polaroids From the Web
"Some nerve" edition

- A lato del post di Inkiostro che segnala l'articolo di Wired sulla presunta morte delle riviste musicali (discussione che a sua volta prosegue lo speciale di Drowned in Sound dedicato alla morte del giornalismo musicale) segnalo anche un interessante commento di Alistair Fitchet, che tra le altre cose si ritene fortunato a non aver mai dovuto scrivere per campare.

- In ogni caso, avrebbe ancora senso parlare oggi di "classifiche indie"? Il Guardian lo chiede a Geoff Travis di Rough Trade e a Iain McNay della Cherry Red (e ci si racconta un po' i bei tempi che furono).

- Si intitola Recife Tropical Emptiness ed è un nastrone che Jens Lekman ha fatto per il blog You Were There, Too. Caldamente consigliato a tutti gli amanti del "balearico scandinavo".

- A proposito: Chiara stende un elenco di "canzoni che è vietato usare nei nastroni". Suggerite le vostre!

- Tornano a farsi sentire i Most Valuable Players: sul loro myspace si può ascoltare Some Nerve, che suppongo sia una prima anticipazione del prossimo album. Meno elettronica, a quanto pare, ma attitudine da pop morbido che mi ricorda qualcosa di certi Style Council.

- Jonathan Richman sarà in Italia per quattro date il prossimo ottobre: mercoledì 21, Milano @ La Casa 139; venerdì 23, Settimo Torinese @ La Suoneria Della Musica; sabato 24, Madonna dell'Albero (RA) @ Bronson; domenica 25, Roma @ Big Mama. Info su BarleyArts (via Nur).

- La galleria di foto "Best Stoned Faces" sul Village Voice è una sciocchezzuola, d'accordo, ma merita un'occhiata almeno questo ritratto del sempre splendido Macaulay Culkin.