venerdì 26 giugno 2009

Affittasi ubiquità
"Don't stop'til you get enough" edition

- Ultime due serate al Boom Bap Live Sessions 2009 di San Lazzaro, alle porte di Bologna. Purtroppo non ho fatto in tempo a dedicare più spazio alla rassegna, ma segnalo volentieri Egle Sommacal headliner questa sera e soprattutto l'imperdibile concerto d'addio dei Wax Anatomical Models domani. Il programma è fitto, per cui i WAM suoneranno presto, alle 21 puntuali pare, poi sarà la volta di Cervo, Portugal e LLeroy. In chiusura c'è Albibello che mette dischi insieme a Dance Or Die, e quindi presumo legna.

- È partita ieri sera l'edizione 2009 di Scandellara Rock, la storica rassegna estiva bolognese. A rischio fino all'ultimo, quest'anno non vedrà il tradizionale mese di programmazione, ma solo un weekend ricco di concerti e non solo. Oltre al mercatino delle autoproduzioni e alla mostra fotografica, tra un live e l'altro ci sarà spazio per una tavola rotonda sulle produzioni musicali bolognesi e la loro diffusione oggi, presentata da Andrea Gozza di Radio Città Fujiko e coordinato dall'associazione BoGround (rock underground a Bologna). In mezzo a tanti nomi, segnalo nella giornata di sabato anche quello dei Lino ei Mistoterital.

- Si prevede una due giorni molto intensa anche all'Ex Mercato 24 dove, per festeggiare la neonata associazione Soulville (data alla luce dai membri di G.I.Joe, Nervous Kid e Ldgu) e la chiusura della stagione live di Frigotecniche, si terrà il Soulville Festival, con dj sets, esposizioni nel più puro spirito DIY e ovviamente un botto di concerti.
In scaletta Movie Star Junkies, Bob Corn, A Flower Kollapsed, Nurse, Buzz Aldrin e un sacco di altra gente che non conosco e invece farei meglio a conoscere.
Non mancheranno "l'aperitivo-cena noise all'aria aperta" e il sempre interessante contorno di distro e banchetti dove scialacquare una cifra indecorosa.
Io penso di fare un salto almeno stasera, dopo la penultima puntata in radio.

- Un paio di segnalazioni anche per qualche bella trasferta fuori città.
Per questo fine settimana, l'Associazione Culturale Druidi organizza a Loreo, in provincia di Rovigo, L'Ora d'Aria Festival.
In programma nomi nomi del calibro di Emidio Clementi e Bachi Da Pietra, di nuovo i Buzz Aldrin di supporto, e dj set a cura di The Calorifer Is Very Hot e del nostro Pullo.
Inoltre installazioni e aperitivi con reading.

Domani sera, in Piazza Re Astolfo a Carpi (Modena), i Giardini di Mirò presentano in anteprima il loro ultimo album Il fuoco, nato dallo spettacolo di sonorizzazioni dell'omonimo film di Giovanni Pastrone che la band reggiana ha portato in giro negli ultimi due anni, e che sono ora diventate un nuovo disco a tutti gli effetti.
Il disco uscirà per la label bolognese Unhip Records e si annuncia già un'opera notevole, con packaging curato da Francesco Forti e contenente un booklet di 16 pagine con diverse foto fatte da Matteo Serri durante "la prima" al Cinema Massimo di Torino. Uscirà anche un doppio vinile in versione gatefold inciso su tre lati, ciascuno corrispondente ad una delle tre parti principali del disco, ovvero La favilla, La vampa e La cenere.

1 commento:

NO ha detto...

c'è anche Vicolo Bolognetti...