giovedì 22 gennaio 2009

Lasciami entrare


Non trovo in rete l'immagine di Lasciami entrare che cercavo e che mi ha rapito. Verso la fine del film, quando il peggio sembra passato, il viso di Oskar è dietro il vetro, visto da fuori, appena velato. Il riflesso della neve accentua ancora di più il suo pallore, come se prolungasse con la luce il suo silenzio. Il silenzio che tiene assieme tutti gli spazi e i contrasti di questa storia.
Così scelgo questa foto, più scontata ma non meno tenera, per consigliarvi di andare a vederlo.
L'amore può essere freddo e ti succhia il sangue. Quando lo scopri non hai molte parole, ma risolve il tuo cubo di Rubik.

ps: il titolo orignale del film (Låt den rätte komma in), come anche quello del libro da cui è tratto, sono una citazione dalla canzone di Morrissey Let the Right One Slip In (da Viva Hate, edizione 1998). Ma lo spoiler più sconcertante e commovente l'ho trovato qui (è uno spoiler, io vi ho avvertito, eh).

>>>(mp3): Morrissey - Let the Right One Slip In

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Dopo aver letto questo bel post ho pensato: "dopo anni e anni questo rimane ancora uno dei migliori blog in circolazione".
Ciao.
Dario

e. ha detto...

Grazie Dario, sei davvero molto gentile.
ciao, e.