martedì 21 ottobre 2008

Once and never again

The Long Blondes
Come forse saprete, ieri hanno annunciato lo scioglimento i Long Blondes. Pare che i problemi di salute del chitarrista Dorian Cox non si siano ancora risolti. Proprio ieri è uscita anche una retrospettiva raccolta di singoli che tira le somme di una carriera non molto lunga ma senza dubbio prolifica e brillante.
Nonostante l'ultimo album, con le sue derive Disco, non mi fosse piaciuto troppo (ma poi, andando a leggere tra le righe, si trovava anche altro) credo che un po' sentirò la mancanza di quelle canzoni amare e al tempo stesso spietate che i Long Blondes sapevano cantare.
Brandelli crudi e ancora sanguinanti di relazioni sentimentali messi in formalina e analizzati sotto ogni profilo, come in Appropriation (By Any Other Name), Giddy Stratospheres, Weekend Without Make-Up o in Only Lovers Left Alive (ma tutti i testi sono da recuperare).
Situazioni che spesso mostravano nel rovescio della medaglia interni domestici vuoti e freddi:
So never, never, never try to tell me
it's a pleasure being alone
All I have here with me
are the records and the books that I own

Una generale sensazione di assoluta precarietà sentimentale che l'elegantissima Kate Jackson aveva saputo declinare in ogni sfumatura senza mai perdere quella peculiare ironia:
Give me a good film noir and a bottle of gin
I'll be happy just to stay inside,
I didn't want to get too involved
But I like how hard you tried.


Era stato divertente scoprirli nel Natale del 2004 con la satira di Christmas Is Cancelled (This Year), vedere come singolo dopo singolo si raffinavano e prendevano forma, ed era stato emozionante avvicinarli insieme a Salvatore e Marina.
Adesso pare finita, tra qualche tempo ce ne dimenticheremo e magari Kate farà il suo debutto solista. Ci restano alcune belle canzoni da ballare ancora in pista e da ascoltare in macchina da soli. Li voglio salutare con una delle loro strofe più mature e a suo modo beneaugurante:
I want to move into the future
Move into the future with you
And the politics of love
And who I used to dream of
That was just nostalgia.


>>>(mp3): Lust in the Movies (single version)
>>>(mp3): Once and Never Again
>>>(mp3): Nostalgia

1 commento:

Anonimo ha detto...

....quante volte 2 anni fa noi treshchic abbiamo cantato come fosse un inno: "nineteen, you're only nineteen for god'sake, ohhhhhhh, you don't need a boyfriend!"

mi mancheranno quanto le organ e i test icicles, anzi un pò meno.

lacoquette