mercoledì 3 settembre 2008

It's not funny anymore

Italy Gig ListAmedeo Bruni, giornalista musicale, dj e conduttore radiofonico dalle frequenze di Radio Città del Capo, ha curato per oltre un decennio Italy Gig List, fondamentale punto di riferimento per calendari di concerti e festival, quando ancora la comunicazione non era così scontata, come accade oggi.
Ora Amedeo, proprio all'inizio di una nuova stagione, ha deciso di chiudere il sito e di farlo con parole molto nette: «la missione è conclusa. Conclusa per evaporazione dell'obiettivo: quello di diffondere informazione riguardante una "scena". Perché la "scena", cosi come conosciuta, intesa e vissuta dallo scrivente per molti anni, non esiste più, morta per spappolamento».
Si può obiettare che "la scena" è sempre stata e sempre sarà piena di gente per la quale "dieci anni fa era meglio". Si può notare che alcune sfumature di tono "ad personam" forse un po' stonano con la serietà dell'argomentazione di Amedeo.
Si può addirittura ribattere che, invece, è anche grazie all'esemplare e appassionata attività di siti come Italy Gig List, di certe webzine, forum, blog, e di chi ha provato a mettere in piedi un tour o a inventarsi una serata, che "la scena" è cresciuta ed è diventata ciò che conosciamo oggi.
Insomma, i più potranno anche liquidare la faccenda concludendo che Amedeo è solo un altro anziano brontolone. Però quando scrive che "la musica, con annessi e connessi, dovrebbe aiutarti a cambiare la vita, non a cambiarti gli abiti e il trend", io ho solo voglia di dargli rispettosamente ragione, senza commentare oltre la sua scelta personale.

>>>(mp3): Hüsker Dü - It's Not Funny Anymore (*)

4 commenti:

Kekko ha detto...

a me personalmente la musica ha iniziato a cambiare gli abiti il trend e la vita quando avevo tredici anni, non credo che la smetterò ora che qualcuno ha detto che le prime due non dovrebbero esser cambiate dalla musica.

Valido ha detto...

Io non conosco Amedeo, ma ho il "vago" sospetto che facesse tutto cio' a gratis e nel tempo libero, mantenendo un'invidiabile regolarita' per ben 11 anni (che in blog-time corrispondono a circa un'era geologica). Detto questo, il passaggio che piu' fa impressione e' indubbiamente quello dove elenca tutti i tipi di personaggi che avevano la faccia da culo di protestare (!).

Anonimo ha detto...

respect per amedeo

Anonimo ha detto...

vi chiedo umilmente di lasciare e lasciarmi perdere.
fatemi questo ultimo piacere.
sono sicuro che ci sono cose piu' interessanti su cui esercitare il diritto di commento.
grazie e buonanotte.
ab