giovedì 25 settembre 2008

I won't lie / except this time

La prima volta che ho ascoltato Moonwink, il nuovo album degli Spinto Band, mi è venuto in mente che fossero diventati una specie di Sergio Caputo dell'indiepop. Posso immaginare altri come me, che li ho conosciuti solo con il singolo Oh Mandy del 2006 (mentre questo è il settimo disco della band del Delaware!), trovarsi non del tutto a loro agio dentro arrangiamenti che spesso sembrano più adatti a un musical o che fanno partire ironiche marcette da circo.
Poi, dopo qualche giorno, mi sono accorto che tutta la faccenda cominciava a sembrare più divertente. Forse basta soltanto entrare nel mood, in quella esuberanza di idee che non concede agli Spinto di finire mai due strofe allo stesso modo. Anche perché, quando vogliono, sanno regalare un bel rock sentimentale tutto da ballare, come nel singolo Summer Grof o in Ain't This The Truth (vedi alla voce Shins, Of Montreal e Clap Your Hands Say Yeah). E vorrei ricordare anche quel delizioso "Momento Tempo delle Mele" che è They All Laughed.
Insomma, Moonwink non sarà un disco che folgora né troppo memorabile, ma devo dire che l'ho trovato tutto sommato buono per questa mezza stagione.

>>>(mp3): Summer Grof
>>>(mp3): They All Laughed

3 commenti:

theneedledrop ha detto...

Thank you for the great songs!

popKiller ha detto...

Ciao ora hai un'altro ascoltatore :)

e. ha detto...

@theneedledrop: you're welcome! And thank you for your comment!

@popkiller: grazie! La trasmissione in radio riparte questa sera. Ciao :)