martedì 19 febbraio 2008

Somebody's baby

El Perro Del Mar
Pochi ascolti in questi giorni, quasi tutti concentrati su Jens Lekman, nell'attesa dei concerti di stasera a Ravenna e di venerdì a Firenze.
A parte questo, un piccolo album che a prima vista mi aveva detto poco e al quale, invece, scopro di tornare ogni tanto con piacere è quello di El Perro Del Mar, cantautrice svedese poco incline all'allegria e giunta al secondo lavoro sulla lunga distanza. Le nuove canzoni di Sarah Assbring, se prese con il giusto stato d'animo, sanno regalarmi una curiosa forma di serenità. Happiness Won Me Over è qualcosa che mi auguro di poter dire anch'io un giorno, nonostante quell'organo da sacrestia possa suonare quasi inquietante.
From The Valley To The Stars è un album elusivo, pieno di echi che sfuggono, "unfashionable" come lo ha definito lei stessa, ma nel quale trovano spazio collaborazioni sia con Björn Synneby dei Pacific!, sia con il Coro dell'Orchestra di Göteborg.
E poi tra un sospiro, un veleggiare d'archi e una ballata da ore piccole al night-club, si illumina all'improvviso Somebody's Baby, davvero la Come Another Night del 2008. E questa ragazza che sembra sempre smarrita in altre epoche si dimostra capace di venirti a ballare vicino e di farti trattenere il respiro.

Su Pitchfork ci sono un paio di canzoni in anteprima, mentre il collettivo The Hood Internet ha preso la nuda traccia centrale del disco Inner Island ("Don't cast away your inner island / It's where you went as a child / It's where you long to go, still") e l'ha remixato in direzione electropop.

>>>(mp3): Somebody's Baby
>>>(mp3): Inner Island (The Hood Internet remix)

2 commenti:

fefe. ha detto...

gran djset ieri sera!
complimenti!!
:)

Frantza ha detto...

Anch'io non vedo l'ora di poter dire Happiness won me over .......
Quando esce il disco?