giovedì 31 maggio 2007

The Mary Onettes

«Deve esistere da qualche parte una soglia oltre la quale il recupero del passato, protratto così a lungo, comincia a rimettere in discussione tutta la faccenda, e l'idea stessa di un'epoca perde contorni precisi»...
Ok, a volte mi sa che esagero, comunque era solo per dire che ho ascoltato l'album dei glaciali Mary Onettes, ultimi arrivati in casa Labrador, e ne ho scritto due righe qui.

>>>(mp3): The Mary Onettes - Void
>>>(mp3): The Mary Onettes - Lost
>>>(video): The Mary Onettes - Pleasure Song

1 commento:

Zonda ha detto...

Molto bravi